Roma contro l'Elettrosmog

TECNOLOGIA 5G: MAI RILASCIATO PARERE SANITARIO. SPERIMENTAZIONE E’ SALTO NEL BUIO. A RISCHIO LA SALUTE DELLA POPOLAZIONE !

Una notizia che non avremmo mai voluto ricevere. La certificazione sull’impatto sanitario delle radiazioni emesse dalla nuova e rivoluzionaria tecnologia 5G non è mai stata rilasciata.

L’Istituto Superiore di Sanità, organo di consulenza del Ministero della Salute, deputato ai sensi della L. 833/1978 a formulare il parere sulla compatibilità sanitaria dei prodotti che vengono immessi nell’ambiente, non è stato mai interpellato dal Ministero.

E’ questa la conclusione, inquietante, a cui è pervenuta l’Associazione sulle malattie da intossicazione cronica e alimentare, AMICA http://www.infoamica.it/sperimentazione-5g-manca-il-parere-sanitario/ che a gennaio ha effettuato l’accesso agli atti per conoscere il parere sanitario sull’impatto nella popolazione delle radiazioni del 5G, le cui frequenze a breve verranno immesse in forma massiccia in tutto il territorio italiano.

L’ISS, interpellato dall’Associazione, in una nota dello scorso 22 maggio risponde di “non aver rilasciato alcun parere scritto (richiesto dal MISE o da altri organi governativi) sulle implicazioni sanitarie delle radiazioni elettromagnetiche connesse alla tecnologia 5G”.

E’ gravissima, a nostro avviso, tale omissione e lo è ancor più la disarmante superficialità con cui l’Istituto candidamente ammette di non aver mai ricevuto alcun input in tal senso, da nessun organo governativo!

Dunque, abbiamo un Governo che, dopo aver organizzato, gestito e definito l’asta plurimiliardaria con cui sono state assegnate le frequenze di questa sconosciuta e ubiquitaria tecnologia di quinta generazione della telefonia mobile, si appresta ad autorizzare migliaia e migliaia di  macro antenne, tralicci e small cells, in ogni angolo delle nostre città, senza che gli organi preposti al controllo sanitario abbiano preventivamente verificato l’innocuità di tale tecnologia.

E’ uno scandalo senza precedenti, che denuncia una pericolosa disapplicazione del Principio di Precauzione, di cui al Trattato dell’Unione Europea e che pone a repentaglio la salute di milioni di cittadini, inconsapevolmente esposti alle radiazioni, subdole ed invisibili, del 5G.

Così, mentre cresce tra la popolazione l’apprensione per i rischi in assenza di indicazioni sanitarie, nonché la riprovazione per l’inconcepibile inadempienza consumata dalle istituzioni nazionali, nella rete dei comitati si affaccia l’ipotesi di un ricorso alla giustizia amministrativa, quale strumento di opposizione nei confronti di una sperimentazione giudicata insensata e avventuristica.

Un pensiero su “TECNOLOGIA 5G: MAI RILASCIATO PARERE SANITARIO. SPERIMENTAZIONE E’ SALTO NEL BUIO. A RISCHIO LA SALUTE DELLA POPOLAZIONE !

  1. uno fra tanti

    il vero problema nasce dall’uso sbagliato che si fa delle tecnologie: anche il 3G/4G fanno MALISSIMO, ma l’elettromagnetismo si è triplicato ogni anno grazie a tutti quei “genitori” che hanno stupidamente permesso ai loro figli di giocare con lo smartphone( e con la loro VITA) ,senza calcolare che la maggior parte di questi poveri piccoli innocenti guarda VIDEO , quindi consuma GIGA e quindi fa DANNI INCREDIBILI non solo a chi sta attorno, ma a tutti coloro che mentre se ne stanno tranquilli a casa o nelle scuole etc, si vedono attraversare il CRANIO da decine e vagonate di mega, giacchè le onde vengono trasmesse da ripetitore a ripetitore…e quindi passano anche di corpo in corpo, sttraversano tutte le teste, e quelle degli adolescenti sono più fragili rispetto alle nostre, e quindi hanno la possibilità di avere tumori e cancri ben 5 (CINQUE!) volte di più rispetto ad un adulto! i risultati li potete vedere in tutti gli ospedali specializzati per bambini: FATEVI UN GIRO E SPAVENTATEVI!….ps. il prossimo potrebbe essete tuo figlio–o il mio..: togliete gli smartphones ai ragazzi. dategli una speranza e sensibilizzate TUTTI a non far avviare il 5g: VIVERE è un nostro DIRITTO, di TUTTI. Grazie a Chi vorrà capire.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *